#Ioleggoperché il progetto promosso dall’Associazione Italiana Editori per il potenziamento delle biblioteche scolastiche con nuovi libri.

Quest’anno è arrivato alla quarta edizione ed è man mano cresciuto e – grazie all’energia e all’impegno di librai, insegnanti e cittadini di tutta Italia, degli studenti stessi e degli editori che hanno contribuito al successo dell’iniziativa – nel 2016 sono stati donati alle scuole oltre 124.000 libri e nel 2017 ben 222.000.

L’iniziativa è organizzata in collaborazione con il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), l’Associazione Librai Italiani (Ali), il Sindacato italiano Librai e Cartolibrai (Sil), l’Associazione Italiana Biblioteche (Aib) e il Centro per il Libro e la Lettura. Viene inoltre patrocinato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri e dal ministero per i Beni e le Attività Culturali (MIBAC) e conta sul supporto della Siae ( Società Italiana degli Autori ed Editori), e sul sostegno della Lega calcio di Serie A e Serie B.

Le adesioni delle scuole partecipanti – prima fase del progetto – si sono chiuse il 21 settembre.

Immediatamente è stata avviata la seconda fase che durerà fino al 20 ottobre. Scuole, librerie e i cosiddetti “Messaggeri” (per esempio lettori appassionati, insegnanti, genitori e parenti sensibili, librai motivati) uniranno le loro forze per trovare libri in regalo, promuovendo le donazioni, organizzando eventi per spiegare il progetto, coordinando le presenze attive nei vari punti vendita in cui si trovano libri.

Si arriverà così alla terza fase del progetto: dal 20 al 28 ottobre tutti i cittadini saranno invitati ad acquistare un libro per donarlo alle biblioteche scolastiche. Ma naturalmente non è tutto, poiché alla fine della raccolta interverranno gli Editori contribuendo con un numero di libri pari alla donazione complessiva nazionale raggiunta, fino a un massimo di 100.000 volumi.

Il totale dei libri raccolti verrà successivamente diviso tra tutte le scuole partecipanti.

Ha evidenziato il presidente dell’Associazione Italiana Editori Riccardo Franco Levi: «Questa grande operazione sociale dimostra di rispondere a un bisogno effettivo delle scuole italiane e del Paese e di essere sempre più apprezzata come occasione concreta di partecipazione da parte di istituzioni, enti, partner, media ma soprattutto di tutti coloro che vorranno donare un libro durante l’ormai tradizionale campagna d’autunno di #ioleggoperché nelle librerie gemellate».

Facciamo quindi un bel nodo al fazzoletto per ricordarci di andare ad acquistare e donare un libro per i nostri ragazzi, augurando loro di diventare lettori appassionati.
Per far crescere la nostra scuola abbiamo aderito al progetto "io leggo perché..." per ricevere in dono dei libri ed allestire una biblioteca x i nostri bambini. Con la "presunzione" di essere tra i vincenti stiamo organizzando alcuni contest, uno per ciascun ordine di scuola:

Scuola dell'Infanzia 

Scuola Primaria di Praiano

Scuola Primaria di Positano

Scuola Secondaria di I grado di Positano